Messico - Profondi Canyons e indigeni 9 Giorni 7 Notti (con possibilità di estensione)

null

9 giorni 7 notti

null

9 giorni 7 notti

null

9 giorni 7 notti

null

9 giorni 7 notti

 

Messico - Profondi Canyons e indigeni - CODICE VIAGGIO: MESSICO002

9 giorni 7 notti

MESSICO INSOLITO: NATURA  E CULTURA  SU PERCORSI POCO BATTUTI

 

                                      PROFONDI CANYONS E INDIGENI

                                                                               Los Mochis – Batopilas – Ciudad Chihuahua. 

 

 

 

 QUESTA VERSIONE BREVE MA COMPLETA DELLE BARRANCAS DEL COBRE NON SI PUÓ OFFRIRE CON LA MODALITÁ DI SELF DRIVE PERCHÉ NON É POSSIBILE IL NOLEGGIO AUTO NELLA ZONA DEI CANYONS

 

 

PROGRAMMA  Guida/autista e trasferimenti privati

 

Giorno  1.      Los Mochis – El Fuerte

CITTADINA COLONIALE  / INDIGENI MAYO

 

Arrivo a Los Mochis, una cittá moderna, importante centro agricolo e punto di partenza per l’avventura nei canyons. Proseguimento via terrestre per El Fuerte,  carina cittadina coloniale importante nella storia della regione all’epoca delle miniere d’argento. Visita al paesino dichiarato dal governo messicano un  “paesino magico” (entitá locali che offrono un particolare interesse culturale, architettonico, storico). Possibile escursione in gommone sull’impetuoso fiume. Sistemazione in albergo in centro cittá.                 Pernottamento El Fuerte                            Ore di guida circa 1 ½

 

 

 

 

Giorno  2.     El Fuerte – Divisadero

FERROVIA “NEL CIELO”  

 

   In primo mattino si suggerisce una passeggiata lungo il fiume El Fuerte fiancheggiato da vegetazione tropicale con abbondante vita silvestre. Breve trasbordo alla piccola stazione ferroviaria per abbordare la linea ferroviaria ChePe (Chihuahua-Pacífico) per un viaggio in treno considerato tra “i piú spettacolari del mondo”.  Questa opera di altissima ingegneria attraversa la regione delle Barrancas con un totale di 85 gallerie e 37 ponti.  Si inizia il viaggio in una “foresta di spine”, poi il treno si arrampica fino arrivare ai 2,300 metri tra pini e querce. Las Barrancas del Cobre (Canyon del Rame) comprende un sistema di 11 canyon piú esteso e in parte piú profondo del Gran Canyon.  Questi canyon sono abitati dagli indigeni Raramuri (detti Tarahumara dagli spagnoli) i quali si mantengono tuttora molto aggrappati alle loro tradizioni autoctone. Vivono nelle grotte oppure in capanne costruite con i tronchi affianco a piccoli orti di mais e fagioli.  Le donne nei loro abiti vistosi si radunano nelle zone turistiche per offrire i loro manufatti, specialmente i cestini elaborati con aghi di pino ed agavi. Si scende in Divisadero da dove si godono panorami meravigliosi sui Canyon. L’albergo appoggiato sul bordo ha una vista spettacolare. Gli alberghi sul bordo sono pensione completa.                        Ore di treno  circa 4½.     

                Pernottamento Divisadero

 

 

 

Giorno 3.      Divisadero

ESPLORANDO IL BORDO

 

 In Divisadero si uniscono tre canyon: Urique, Tararequa, e il Rame. La giornata trascorre ammirando i canyons. Si passeggia sul bordo per godere diverse angolazioni. Si puó prendere una funivia per arrivare sopra un cucuzzolo nel centro di un canyon e si prosegue a piedi per poter vedere i Tarahumara che svolgono le loro attività quotidiane.  Raramuri vuol dire “uomini dai piedi leggeri”, perché questa popolazione basicamente nomade é nota per correre lunghe distanze a piedi nudi. Probabilmente si potrá assistere a una dimostrazione delle loro danze e corse.

                Pernottamento Divisadero

 

 

 

Giorno 4.      Divisadero – Cusarare – Batopilas

DISCESA VIRTIGINOSA / UN MONDO NEL PASSATO

 

Un’avventura al fondo di una delle Barrancas ci allontana ancor piú dai circuiti turistici e ci porta al passato. Con auto privato e autista si parte per Batopilas al fondo di un canyon omonimo. In strada si suggerisce fare una sosta nel villaggio di Cusarare per visitare la bella e semplice missione dove i Tarahumara praticano una versione distorta del cattolicesimo.  Affianco, c’é una scuola- internato per bambini Tarahumara. Una breve camminata porta a una cascata amplia alta 30 metri, nascosta in un bosco. La discesa a Batopilas è un susseguirsi di tornanti, con panorami che si aprono sulle voragini delle barrancas con cambi di vegetazione assumendo caratteristiche tropicali. Il canyon si restringe e al fondo si stende il paesino di Batopilas. Dal 1,700, la scoperta di ricche vene d’argento crearono una cittadina ricca e popolosa, la seconda nel Messico a ricevere energía elettrica. Oggi, vari dei palazzetti sono in rovina, ma il remoto paesino che si allunga sul fiume, la imponente missione di Satevo edificata nei dintorni, e la presenza dei  timidi Tarahumara tra cui anche gli uomini portano tuttora gli abiti tradizionali, crea un ambiente suggestivo.

Pernottamento Batopilas                                                                                          Ore di guida circa 5

 

                                                                                             

Giorno 5.     Batopilas – Creel  

RITORNO ALL’ALTOPIANO

 

Proseguire con la visita di Batopilas, poi si ritorna sull’altopiano con sosta sul lago Arareco circondato da massi rotondi. Poi si puó entrare nella entitá di San Ignacio per visitare la missione, una costruzione armoniosa in pietra, ed entrare in una delle abitazioni trogloditiche in grotte naturali dove vivono tutt’ora alcuni di questi indigeni. Tra le bizzarre formazioni rocciose sparse nei dintorni, si passa per la valle dei “funghi” e delle “rane”, usate anche dalle donne Tarahumara per appoggiare le loro creazioni in vendita. Si arriva a Creel, la cittadina piú importante della Sierra, capoluogo del commercio sopratutto del legname. Inoltre i Tarahumara provenienti da zone lontane ci vengono per scambiare (o acquistare) i loro prodotti. La strada principale é piena di negozzietti sistemati nelle case variopinte, anche questa fa parte delle “cittadine magiche”. (Pranzo al sacco compreso).                                                                                                             

                Pernottamento  Creel                                                                                                Ore di guida circa 4

 

 

 

 

 

Giorno 6.     Creel – Baseaseachi - Ciudad Chihuahua. 

CASCATA A STRAPIOMBO

 

Creel marca la fine del territorio dei Tarahumara, ma non dei canyon. Si prosegue per l’esplorazione della Barranca di Basaseachi, dove si trova l’omonima cascata alta circa 250 metri, la più alta del Messico con acqua permanente.  La cascata scende a piombo creando un lungo nastro d’argento su una parete che forma una specie di anfiteatro.  Si passeggia per avere differenti punti di vista della cascata e del canyon, prima di fronte, poi si costeggia per un tratto il fiume per arrivare al punto dove la cascata ha origine. Si prosegue per la cittá di Chihuahua, capitale dello stato.  Scendendo dalla montagna si entra in una pianura sconfinata. Le grandi praterie si convertono in distese infinite di coltivi di mele poi di grano ed infine allevamenti di bestiame in fattorie perfettamente allineate con casette tutte identiche. É una colonia di Mennoniti, immigranti tedeschiche mantengono tutt’ora un rigido stile di vita.  Arrivo a Ciudad Chihuahua, nata da una miniera d’argento, e sistemazione in albergo sulla piazza.  Passeggiata per visitare gli edifici piú notevoli. Sulla piazza si trova la bella cattedrale barocca costruita con i benefici delle miniere e il chiosco di ferro battuto di origine francese. Nel Palazzo del Governo le pareti del cortile sono ricoperte di murales che descrivono la complessa storia dello stato di Chihuahua.

               Pernottamento Ciudad Chihuahua                                                 Ore di guida circa 6 ½ *

*Senza la deviazione a Basaseachi, le ore di guida a Chihuahua sono 3 ½

 

 

Giorno 7.     Ciudad Chihuahua – Ritorno

ARRIVEDERCI!

 

 A seconda del programma di partenza, si potrebbero fare le seguenti visite (costo addizionale):  la casa del famoso rivoluzionario-fuorilegge Pancho Villa,  ora un museo, e Casa Gameros, una singolare villa art nouveau.  Trasferimento all’aeroporto

 

               

 

SERVIZI COMPRESI

  • Trasferimenti terrestri comodi, treno di prima clase, veicolo privato con guida/autista da Divisadero a Chihuahua
  •  Sei notti di alloggio
  • Sei colazioni, tre pranzi e due cene
  •  Le escursioni descritte nel programma 
  • Servizio di una guida/autista in inglese/spagnolo da Divesadero alla Cittá di Chihuahua
  • Rappresentante all’arrivo a Los Mochis
  •  Tasse dei servizi compresi

                                           

 

NOTA  non sono comprese le mancie alla guida, all’autista e ai prestatori di servizi per le escursion

 

 

PREZZO      Con alberghi 4* 5*                       

     €1.580.00  per persona minimo 2  persone in stanza doppia   

     €1.250.00 usd per persona minimo 4  persone in stanza doppia 

                 

 

   DATA    Tutto l’anno, piú freddino d’inverno e d’estate piove nel pomeriggio, comunque  ogni stagione ha un suo fascino.

 

SERVIZI FACOLTATIVI

  • Eventuali modifiche negli alberghi, e nell’ itinerario secondo i desideri  del cliente.
  • Estensioni, voli nazionali, escursioni addizionali.
  • Pernottamento e trasferimenti pre/post arrivo o partenza (Arrivo a San Diego/ Trasferimento all’aeroporto di Tijuana /Trammitare il permesso di soggiorno in Messico)

 

 

  ESTENSIONI

  • LA BASSA CALIFORNIA  si abbina molto bene con le Barrancas 

     Si raggiunge Los Mochis con ferry da La Paz o con volo corto da La Paz o Los Cabos.

  • MESSICO COLONIALE e Migrazione Farfalle Manarca in MICHOACAN

               Circuito via terra dalla Cittá del Messico

  • USA  La California ed i grandi parchi del sud-ovest.

 

ITINERARI SU MISURA

Tutte le proposte sono personalizzabili.


Prezzo indicativo a partire da 1.250 € A PERSONA

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK